Quanto Costa Mantenere una Roulotte? Si Risparmia Davvero?

campeggio in roulotte

Poter vedere nuovi luoghi e paesaggi, visitare città e paesi dalla cultura diversa da quella a cui siamo abituati, libera la nostra fantasia e spesso è un’avventura che non ha prezzo.

Viaggiare in qualunque forma è un’esperienza di cui è impossibile farne a meno. Negli ultimi tempi si parla spesso di quelli che sono i viaggi convenienti, che vengono fatti con l’utilizzo di mezzi di trasporto come la roulotte.

Molte volte si identifica questo mezzo con il termine di economicità. Ma la roulotte è una realtà molto diversa dall’essere un semplice rimorchio da collegare dietro la propria auto e in cui dormire.

Non solo può essere apprezzata da coloro che amano la libertà di poter viaggiare senza limiti, ma anche da quelli che decidono di vivere un’esperienza differente. Infatti, con la sua essenziale struttura, ci offre un vantaggio dal punto di vista economico e organizzativo.

Ma quanto costa mantenere una roulotte?

E’ davvero un mezzo che permette di risparmiare durante le vacanze?

Alla fine, se si può combinare il risparmio con la possibilità di viaggiare, non si può chiedere nulla di meglio. Di seguito andremo ad analizzare tutti i parametri che ci servono per vedere se l’utilizzo di tale mezzo è conveniente o meno.

Cominciamo subito!

Indice:

Costi Principali

Per valutare i relativi costi di una roulotte e quindi considerare l’eventuale spesa per mantenerla e se vi sia un reale risparmio, per prima cosa, è importante considerare le relative voci che sono collegate alla gestione di un caravan (altro termine che indica una roulotte).

Per questo si considera l’insieme dei costi principali che dovranno essere affrontati sia quando si utilizza la roulotte, sia quando eventualmente viene lasciata in parcheggio durante i periodi tra un viaggio e l’altro.

Le voci di spesa sono le seguenti:

Acquisto: se decidete di iniziare a viaggiare con un caravan dovete ovviamente comprarlo. La scelta si basa sull’utilizzo che ne volete fare.

Se per esempio avete intenzione di fare solo un paio di viaggi all’anno, oppure solo in qualche festività in particolare, allora potete decidere di comprarne anche una usata.

Se invece avete deciso che il vostro investimento sarà superiore, dato che ogni volta che avrete la possibilità di viaggiare attaccherete la roulotte alla vostra auto, allora forse sarà il caso di acquistarne una nuova.

Comunque, prima di iniziare la vostra esperienza con una roulotte, dovete valutare questa spesa.

Passaggio di proprietà: sia nel caso di un mezzo nuovo che nel caso di uno usato, tra le spese vi è ovviamente il passaggio di proprietà. Questo ha un costo minimo rispetto a quello delle auto, rendendo il passaggio di possesso delle roulotte molto conveniente.

Assicurazione: l’assicurazione è quella dell’auto, quando la roulotte è in movimento, mentre è prevista quella statica che ricopre l’eventuale responsabilità civile nel caso in cui accada qualcosa a roulotte ferma.

Tassa di possesso (bollo auto): è prevista una tassa di possesso che va in base alla regione di residenza e alla tipologia di caravan. Anche questo valore è molto basso rispetto a quello delle auto.

Manutenzione: una roulotte prevede una serie di attività di manutenzione, riguardanti sia la parte esterna, come per esempio la sostituzione delle ruote, che la parte interna.

I costi sono variabili in base ovviamente al suo utilizzo e all’eventuale anzianità dei modelli. Quelli più nuovi, hanno elettrodomestici e sistemi che richiedono meno interventi. In ogni caso le spese sono molto relative.

roulotte gas

Carburante: non è previsto l’utilizzo di carburante. La roulotte è un rimorchio e come tale quindi viene trascinato dall’auto. Se si deve considerare un costo aggiuntivo è quello del consumo maggiore di carburante che si avrà per il traino.

Ma anche questo è molto difficile da calcolare, dato che è influenzato direttamente dalla potenza dell’auto, dalla trazione e inoltre dalla struttura del caravan.

Nei nuovi modelli si è posta molta attenzione all’aerodinamicità e alla leggerezza delle roulotte. Inoltre, è da considerare il fattore della velocità.

La velocità massima consigliata è tra gli 80 e i 100 chilometri orari, che non solo permette una migliore sicurezza, ma anche un consumo molto più basso di carburante.

Elettricità: le roulotte hanno delle batterie che servono al funzionamento dei servizi primari, come i frigoriferi. Quando sono ferme nelle piazzole dei campeggi, vengono attaccate direttamente alle prese di corrente a 220V e quindi sarà previsto nel costo del campeggio anche l’eventuale consumo di corrente.

Acqua: sono presenti dei serbatoi che permettono una discreta autonomia. Questa ovviamente varia sempre in base alla tipologia di roulotte e all’utilizzo che se ne deve fare. Anche in questo caso se siete in una piazzola di un campeggio, la fornitura dell’acqua sarà compresa nel costo dello stesso.

Gas: sono presenti delle bombole nella struttura che permettono sia di far funzionare eventuali fornelli, che il riscaldamento durante l’inverno. Il consumo è sempre molto relativo, e dipende dalla capacità di bilanciare eventuali sprechi.

Spese alimentari: viaggiare con il camper o roulotte è molto conveniente anche per ciò che riguarda le eventuali spese di acquisto degli alimenti. Infatti, in un certo senso è come vivere in una piccola casa.

Ricordatevi solo che il frigorifero non è sempre molto capiente. In ogni caso avrete la possibilità di effettuare la spesa in maniera quotidiana presso i centri commerciali o i relativi supermercati risparmiando moltissimo.

Spese campeggio: in base alla tipologia di servizi che vi offrono i campeggi, vi saranno una serie di spese aggiuntive. In ogni caso la spesa è sempre molto ridotta.

Piazzole: è possibile parcheggiare il caravan anche in semplici zone di sosta, senza ovviamente servizi aggiuntivi. Anche in questo caso i costi sono molto bassi.

Rimessaggio: quando il caravan è fermo tra una vacanza e un altra è molto importante che sia posizionato in un luogo in cui sia custodito e al riparo da agenti atmosferici. Inoltre, deve essere un posto a cui potete accedere anche per effettuare una manutenzione.

Se non avete a disposizione uno spazio personale, sarà possibile parcheggiare la roulotte presso un rimessaggio che avrà un costo in base al servizio che richiederete. Anche questo è molto relativo.

Altri accessori: ultima voce, ma non meno importante riguarda l’acquisto che dovete fare degli strumenti che possono rendere il vostro viaggio più confortevole.

Non solo le stoviglie, ma sedie, tavoli, eventuali gazebo da attaccare all’esterno, cavi di prolunga e altri di questi piccoli ma confortevoli accessori. La spesa può variare da pochi euro a svariate centinaia.

In commercio ci sono differenti tipologie di prodotti. In ogni caso la spesa è sempre molto relativa, dato che viene effettuata una tantum e inoltre i prezzi non sono molto alti, ma accessibili a tutti.

Quanto Costa Assicurare una Roulotte?

Uno degli aspetti che vanno a favore dell’utilizzo di una roulotte riguarda l’eventuale spesa per l’assicurazione.

assicurazione roulotte

Infatti non è prevista dalla normativa assicurativa italiana, una specifica per la roulotte in caso di movimento. A questo punto è importante precisare una differenza.

Quando si parla di caravan si identifica uno strumento che può essere mobile, dato che è trascinato dall’auto, ma anche un elemento che può rimanere fermo, dato che si stacca dall’auto. Si parla quindi nel primo caso di assicurazione che è quella dell’auto e che si estende anche alla roulotte.

Nel secondo invece, si identifica come assicurazione statica ed è solo collegata alla roulotte.

Istintivamente si potrebbe considerare quindi che le spese di assicurazione siano quasi nulle. Ma la realtà è ben diversa. Per poter trainare un caravan è necessario un gancio di traino omologato. Alcuni modelli di auto lo portano di per se già dalla fabbrica.

Nella maggior parte dei casi invece, questo dovrà essere installato. Il gancio omologato viene definito in questo modo anche perché al momento della sua installazione dovrà passare sotto l’autorizzazione della motorizzazione civile.

Una volta che sia stato montato correttamente, si dovrà dichiarare tale modifica sull’auto anche all’assicurazione. Questo implica eventualmente un costo aggiuntivo, dato che nel caso in cui vi sia la presenza di un gancio di traino vi potrà essere un aumento annuo del premio.

Comunque è importante specificare che non tutte le polizze assicurative prevedono un incremento del costo nel caso dell’aggiunta di un gancio di traino. In alcuni casi il premio rimane invariato, in altri vi sarà un’incidenza del 4-5% all’anno.

È importante la comunicazione dell’installazione del gancio di traino, dato che l’assicurazione dovrà modificare la tipologia di polizza estendendola anche al rimorchio. Per legge infatti le roulotte trainate dall’auto sono considerare degli elementi unici e quindi ricoperti da un’unica assicurazione.

Se quindi capita un incidente, interverrà l’assicurazione dell’auto. In caso di mancata comunicazione dell’aggiunta del gancio, invece, la copertura assicurativa non sarà valida. E’ di fondamentale importanza verificare che la vostra polizza comprenda anche il rimorchio.

Altra spesa riguarda l’assicurazione statica. Con tale termine si considera la responsabilità civile che si può generare dalla posizione statica della roulotte.

Per essere più chiari si intendono gli eventuali danni che si possono generare nel caso in cui il caravan sia fermo e non in movimento. Tale costo si aggira intorno ai 45-50 euro l’anno in base alla tipologia di roulotte e all’assicurazione.

Quanto Costa il Bollo per la Roulotte?

Tra i costi che si devono prevedere al momento dell’acquisto vi è anche quello del bollo. Come nel caso delle auto infatti lo stato italiano prevede una tassa. Le roulotte fino a 3500 kg vengono considerate dei rimorchi a tutti gli effetti e come tali quindi si applica la normativa in essere.

Sito Agenzia delle Entrate

Il bollo quindi viene anche definito tassa di possesso o di circolazione e verrà pagato annualmente.

Il costo varia in base alla tipologia di roulotte di cui si è in possesso ed è differente in base ai singoli ordinamenti regionali.

Al momento dell’acquisto di una roulotte se volete verificare quale sia il costo della tassa di possesso, è possibile consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate. Basta accedere alla pagina e ricercare la sezione servizi on-line.

Si aprirà una schermata nella quale si dovrà immettere la categoria del veicolo e la targa. Sarà possibile in questo modo calcolare in pochi minuti la tassa da pagare.

Come specificato è calcolato in base alla tipologia di veicolo e al luogo di residenza. Quindi se abitiamo in Lombardia, la tassa sarà differente, dall’Emilia Romagna o dalla Campania.

In ogni caso si aggira intorno ai 25-30€ annui. Il pagamento avviene, come nel caso del bollo delle auto, direttamente all’ACI anche usufruendo dei servizi telematici, oppure presso una tabaccheria che abbia il circuito Lottomatica.

Quanto Costa la Revisione della Roulotte?

Sulla revisione della roulotte vi è una serie di dubbi. Prima degli ultimi decreti, dato che fino a 3500 kg il caravan era paragonato a un rimorchio leggero, si prevedevano le stesse normative e quindi si attuava una revisione solo per i modelli che erano omologati prima di una specifica data di immatricolazione.

Il nuovo decreto che è entrato in vigore nel 2018, ha stabilito che per i rimorchi che non abbiano una massa complessiva superiore a 3500 kg, la revisione deve avvenire secondo la normativa applicabile alle autovetture e ai motoveicoli.

Quindi per quanto riguarda la prima revisione dovrà essere effettuata ogni quattro anni, le successive ogni due.

Ma quanto costa una revisione?

Il costo varia in base alle singole regioni e si aggira intorno ai 45-70€.

Quanto Costa Tenere una Roulotte in Campeggio?

caravan in campeggio

Uno dei grandi vantaggi delle roulotte è quello di poter essere posizionate anche all’interno di un campeggio, dato che lo spazio occupato è nettamente più piccolo rispetto a un camper. Il costo varia in base alla tipologia di servizi.

In ogni caso, si considera un costo che può variare solitamente dai 9€ ai 20€ al giorno per un campeggio che abbia come offerta una serie di servizi. A questo ovviamente si deve aggiungere anche il pagamento del posto auto e quello delle singole persone.

Quanto Costa Tenere una Roulotte in Campeggio Tutto l’Anno?

Ci sono alcuni campeggi che permettono di lasciare la roulotte anche per un’intera stagione estiva oppure per tutto l’anno. In questo caso il costo è più basso rispetto a quello giornaliero o settimanale.

Per chi non desidera vedere altri posti, ma apprezza i servizi offerti di quel campeggio, sarà possibile quindi per una cifra che si aggira tra i 1500€ e i 2000€, poter occupare una piazzola di sosta e utilizzare la roulotte per tutto l’anno.

Quanto Costa una Piazzola in Campeggio in Generale?

L’occupazione di una piazzola di sosta per una roulotte varia in base alla tipologia di collocazione e alla zona che si è scelta.

Naturalmente se si vuole occupare un posto in un luogo altamente turistico, sia in mare sia in montagna, il prezzo sarà differente da località meno conosciute e frequentate soprattutto da amanti della vita all’aria aperta.

In ogni caso di seguito vi elenco approssimativamente i costi generali di alcune regioni:

  • Toscana: il costo della piazzola di una roulotte si aggira tra i 5€ e i 20€;
  • Puglia: i costi per il parcheggio si aggirano tra i 5€ e i 30€;
  • Liguria: le piazzole di sosta partono dai 4€ e arrivano fino ai 25€.

Vacanze in Roulotte: Quanto si Risparmia?

Il viaggio in roulotte può essere considerato conveniente? Per chi ama viaggiare in libertà e con le giuste comodità, senza esagerare, il caravan combina economicità e convenienza.

Vacanze in Roulotte

Basta considerare un pratico esempio. Se prendiamo una famiglia composta da quattro persone, due adulti e due bambini, una vacanza di minimo dieci giorni presso una struttura alberghiera si aggira tra i 2500€ e i 3000€.

A queste si devono aggiungere eventuali spese di divertimenti e costi aggiuntivi di vitto, ove non previsti che fanno raggiungere il costo di circa 3500€ o 4000€. E questo solo per dieci giorni.

Se invece consideriamo la stessa settimana in viaggio con una roulotte, e con una sosta in un campeggio super attrezzato, il costo si aggira sui 60-80€ al giorno. Se facciamo il calcolo, la spesa arriverà a un massimo di 600 – 800€. La differenza è sostanziale.

Anche se si vuole aggiungere un investimento iniziale per la roulotte, in ogni caso se si divide per tutto l’anno e si considera che essa può essere utilizzata in ogni momento, rimane una delle forme più convenienti per le vacanze con la vostra famiglia.

7 commenti su “Quanto Costa Mantenere una Roulotte? Si Risparmia Davvero?

  1. grazie , indicazioni molto precise. Per chi come me ama il mare, il camper è insostituibile è ne prenderò uno sicuramente. E’ come una casa al mare , che puoi spostare , anche per viaggiare in mezza montagna o altre sedi. Può fargli concorrenza solo la tenda da campeggio ben organizzata, di quelle che si montano in modo rapido. Tre settimane di residence in liguria sono già 350 euro a settimana quindi 1000€, con quattro settimane sono 1400€ più i week and. Non occorre prenotare, se vuoi cambiare spiagge ti sposti. Il confronto è tra camper e tenda da campeggio, chiaramente il primo è meglio per coppie di adulti, il secondo è ideale per ragazzi.

  2. non so , sono perplesso , non credo che la Roulotte sia paragonabile a una soluzione Alberghiera ma piuttosto a un appartamento , quest’anno in Romagna 15gg ho speso di un appartamento euro 1600 tutto compreso , se avessi avuto la Ruolotte avrei dovuto conteggiare una spesa iniziale di circa euro 18.000 + le manutenzioni annuali + deposito + gancio di traino + assicurazione + bollo + le revisioni , gomme , considerando che la vita media di una ROULOTTE e di 20 anni la media supererà i 1100 euro annui , se a cio’ sommiamo il prezzo di 800 euro della piazzola + campeggio arriverei vicino agli 1900,00 , nello stesso campeggio un Bungalow 4 posi letto luce gas aria condizionata per 15 gg costava 1850,00 ne vale la pena ? mahhhh

  3. Riccione agosto 2019 appartamento 4000 eurini. Isola d’elba luglio bungalow 10 giorni (bel campeggio) 2500 eurini. Ho acquistato una roulotte 2005 tutta in vetroresina tenuta da DIO 3000 eurini + gancio 700 eurini + rimessaggio 500 eurini , (ho scoperto che entra nel garage di casa. Posso usarla anche per i fine settimana oltre alle ferie ,ps ci sono campeggi che offrono tutto dal centro benessere, alle piscine, baby club e altro ancora .

  4. io ho valutato seriamente l’acquisto ma i costi reali sono più alti, a parte l’acquisto (per comprare una caravan decente usata devi spendere circa 13.00€, spesa da spalmare negli anni di vacanze, per ammortizzare la spesa occorrono almeno 6 anni) mantenere una roulotte tra rimessaggio, bollo, assicurazione e tagliando il costo è circa 800€ anno. Considerando una vacanza di 3 settimane in villaggio in bungalow 3.000€ paragonata alla roulotte nello stesso villaggio 1.300€ apparentemente si risparmia, ma valutate l’aggiunta di 800€ per il mantenimento e la spesa iniziale spalmata su almeno 6 anni, il totale è uguale o più alto rispetto al bungalow

  5. Ne vale la pena eccome, se pensi a tre cose: la prima, è che tu hai fatto il paragone con una sola vacanza all’anno, mentre uno a cui piace viaggiare magari ne fa due o tre di settimane, o magari un weekend ogni tanto va a farsi una bella gita a tre quattrocento km da casa. La seconda è che non hai monetizzato la libertà di muoversi e di fermarsi praticamente dove si vuole. La terza che puoi anche comprare roulotte usate alla metà del prezzo che hai detto.
    Non vale la pena solo se ci piace troppo la vita comoda e stanziale dell’albergo/residence

Lascia un commento